Festival del Barocco Napoletano, al via la seconda edizione

Un cartellone di concerti per raccontare l’influenza di compositori napoletani del XVI e XVII secolo sulla grande musica classica europea

NAPOLI. Dieci concerti per raccontare l’influenza di compositori napoletani del XVI e XVII secolo, come Scarlatti e Pergolesi, sulla grande musica classica europea: torna al Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) il Festival Barocco Napoletano, seconda edizione, dal 29 gennaio al 21 maggio 2018. Il ciclo di appuntamenti (di lunedì, alle 18, con ingresso libero fino ad esaurimento posti) è organizzato dall’Associazione Festival Barocco Napoletano.

In cartellone l’Ensemble Barocco Accademia Reale, orchestra impegnata nella ricerca storica e nella diffusione della tradizione musicale partenopea: prestigiosa ed evocativa cornice degli eventi sarà la Sala del Toro Farnese, ancora una volta spazio simbolico per sancire la proiezione del MANN, diretto da Paolo Giulierini, verso diverse e complementari forme di espressione culturale.

«Scriveva Charles de Brosses, intorno al 1739, che “Napoli è la capitale musicale d’Europa, che vale a dire del mondo intero”. Un primato – sottolinea Giulierini – che sarebbe stato conseguito, negli stessi anni, nel campo archeologico, con le scoperte di Ercolano e Pompei. La grandezza della città di Re Carlo, in quel periodo faro per l’Europa, può essere compresa, dunque, solo tenendo presenti tutti gli ambiti culturali. Il MANN, impegnato nella ricerca delle identità cittadine, lavora in questo senso e ritiene doveroso valorizzare questa branca musicale che tanto fasto portò alla capitale delle Due Sicilie».

Il festival, dunque, vuole invitare un pubblico di musicofili (e non solo) a vivere la magia di concerti, sinfonie e sonate napoletane, che fanno comprendere quanto il genio di Haydn, Beethoven e Mozart abbia trovato fonte d’ispirazione proprio nei nostri Maestri. La programmazione della rassegna è firmata da Massimiliano Cerrito (presidente Associazione Festival Barocco Napoletano) e Giovanni Borrelli (direttore artistico Ensemble Barocco Napoletano e Violino di Concerto)

È proprio Massimiliano Cerrito a tratteggiare, così, lo spirito unitario che lega dieci diversi concerti: «L’Associazione Festival Barocco Napoletano, nel divulgare e diffondere i valori del complesso mondo Barocco ed il gusto musicale diffuso durante il Regno di Carlo, pone la musica come punto di riferimento per le generazioni del futuro e motore di sviluppo culturale di respiro europeo».

Il primo viaggio musicale nel tempo sarà dedicato, lunedì 29 gennaio, a “Gli affetti e musica strumentale nella Napoli Barocca”, un concerto in cui le melodie di Scarlatti, Porpora, Pergolesi e Jerace saranno riproposte, con rigore filologico e passione interpretativa, dall’Ensemble Barocco Accademia Reale (Giovanni Borrelli: violino di concerto; Angela Luglio: soprano). (c.s.)

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

2 pensieri riguardo “Festival del Barocco Napoletano, al via la seconda edizione

  • 30 Gennaio 2018 in 08:18
    Permalink

    Vorrei cortesemente sapere come fare a prenotare due posti al Mann, il 12 febbraio, per assistere all’evento organizzato dall’associazione Festival del barocco napoletano. Cordiali saluti, Cinzia Garbin

    Rispondi
    • Marco Pirollo
      30 Gennaio 2018 in 10:56
      Permalink

      Salve può contattare questi recapiti:
      Ufficio stampa MANN – tel.: 0814422205
      Associazione Festival Barocco Napoletano: 335/7190508

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: