Pompei, cede un muro nella Casa della Caccia ai Tori – FOTO

Il distacco causato dal cedimento di una cisterna sottostante. Osanna: «Nessun danno alle strutture archeologiche»

POMPEI. È crollato un muro nella Casa della Caccia ai Tori nel Regio VI (settore degli Scavi già restaurato, ma la casa non è mai stata aperta al pubblico). Il direttore generale del Parco Archeologico di Pompei dopo un sopralluogo ha dichiarato: «Nessun danno alle strutture archeologiche». La notizia è stata diramata con un comunicato stampa della Direzione del Parco Archeologico di Pompei che ha segnalato il cedimento di una porzione di muro presso la Casa della Caccia ai Tori che, secondo il comunicato, si sarebbe verificato questa mattina,

Il sopralluogo tecnico  effettuato di persona dal direttore generale Osanna assieme ai suoi collaboratori tecnici avrebbe chiarito, sempre secondo il comunicato, che il distacco della porzione di muro di circa un metro e mezzo, che si presentava in buono stato, sarebbe stato causato dal cedimento, non prevedibile, di una cisterna sottostante che ha determinato la rotazione della struttura muraria. Alla fine non sarebbero stati registrati danni irreparabili alla struttura archeologica in quanto il muro si è adagiato integro al suolo e sarà quanto prima ricollocato nella sua posizione originaria. La striscia interminabile di crolli negli Scavi di Pompei sembrava essersi esaurita anche grazie ai numerosi interventi finanziati dal Grande Progetto Pompei: c’è solo da augurarsi che quello di oggi resti un caso isolato.

⚠️#Cedimento #muro #Casa della caccia ai Tori, Regio VI di #Pompei – Osanna “Nessun danno alle strutture archeologiche”….

Pubblicato da Made In Pompei su Martedì 19 dicembre 2017

 


mm

Mario Cardone

Giornalista, economista ed ex bancario, ha una moglie, una figlia e quattro gatti; ex socialista ex sindacalista Cgil

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*