Mare pulito: 15 Bandiere Blu alla Campania

Due le località premiate in provincia di Napoli, va molto meglio in provincia di Salerno

NAPOLI. Sono 15 le Bandiere blu assegnate dalla Fee (Foundation for Environmental Education) ad altrettante località della Campania distintesi per la qualità del mare e dei servizi offerti ai bagnanti. Due le località premiate in provincia di Napoli: si tratta di Anacapri (le spiagge di Faro-Punta Carena e Gradola-Grotta Azzurra) e di Massa Lubrense (in foto) per la Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo e Recommone. Molto meglio la provincia di Salerno con Agropoli (Spiaggia libera porto, Torre San Marco, Lungomare San Marco e Trentova); Ascea (Piana di Vella, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea); Pollica (Acciaroli e Pioppi); Vibonati (Torre Villammare-Santa Maria le Piane e Oliveto); Positano (Spiaggia grande, Arienzo e Fornillo); Sapri (Cammarelle, Lungomare di Sapri e San Giorgio); Centola (Marinella e Palinuro); San Mauro Cilento (Mezzatorre); Montecorice (San Nicola, Baia Arena, Capitello e Spiaggia Agnone); Capaccio (Varolato-La Laura-Casina d’Amato, Ponte di ferro-Licinella, Torre di Paestum-Foce Acqua dei ranci); Pisciotta (Sud e Nord); Casal Velino (Dominella-Torre e Lungomare-Isola); Castellabate (Largo Tresino, Marina Piccola, Pozzillo-San Marco, Punta Inferno e Baia Ogliastro).

mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento